1 Trofeo ” Noi Amici della Sclerosi Multipla “

1° TROFEO “NOI AMICI DELLA PESCA PER LA SCLEROSI MULTIPLA”: UN SUCCESSO!!!

Sabato 30 aprile, a Monsummano Terme, presso il lago Borghese della FIPSAS, si è svolta la prima edizione di questa manifestazione benefica, nata con l’intento di raccogliere fondi, per la ricerca sulla sclerosi multipla. L’ Associazione Noi Amici della pesca per la sclerosi multipla, che vanta tantissimi soci sparsi in tutta la penisola, ha organizzato un evento bellissimo a cui hanno partecipato grandi nomi del panorama agonistico della pesca sportiva italiana.

13115587_1066076323453700_1198401055_n

Una giornata all’insegna della solidarieta’, dell’amicizia e dello sport. E bisogna dire che noi italiani, quando si tratta di queste importanti cause, non ci tiriamo mai indietro ed ancora una volta, è quello che hanno dimostrato tutti coloro che hanno partecipato a questa festa della pesca! Ho intervistato   Fabrizio Fracassi, presidente dell’associazione, a cui ho rivolto alcune domande sull’ottima riuscita di questo evento. Mi piace chiudere questo articolo, con il messaggio che Fabrizio, anche lui afflitto da questa malattia, lancia a tutto il mondo: “Noi stessi dobbiamo essere il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo! “

Per M.F.

Natascia Baroni

BARONI-51

Fabrizio, sabato si è svolto questo evento benefico presso il lago Borghese FIPSAS di Monsummano Terme, a cui hanno aderito tantissime persone e diversi big della pesca sportiva italiana.Tramite face book, ho visto che è stato un successone?

Vero è stato un successo, andato oltre ogni nostra aspettativa e siamo contentissimi, stanchi ma felici.

Addirittura hanno partecipato anche ragazzi provenienti dalla Sardegna?

Si ragazzi impagabili, il socio dell’associazione Luciano Mereu, Raffaele Guria ,titolare del negozio Dimensione Pesca di Nuoro e nostro sponsor, poi il pragmatico Agostino Murgia Capello, persona impagabile ed infine la peste del gruppo Sebastiano Sedda, ragazzo solare ed allegro. Ma devo citare anche due ragazzi venuti dalla Calabria, Carmelo Melini e Ciccio Famà, insieme all’altro nostro volontario venuto dall’Abruzzo, Piergiorgio Forcella. Ragazzi impagabili e con un cuore immenso.

Cosa mi dici sul campo di gara?

Non conoscevo il lago Borghese, e ti dirò che avevo le mie perplessità dopo averlo visto in foto, queste non rendono bene la realta’. Ma giovedi’ appena arrivati, sono rimasto sorpreso positivamente, bellissimo spoot per gareggiare ad alto livello, piazzole in cemento per i garisti, di una pulizia unica e l’accoglienza dei gestori, il sign. Guidi Giancarlo, con i suoi nipoti Cristina e Gabriele,ci siamo sentiti subito a casa. Spettacolare!!

Ci vuoi raccontare come si sono svolte le due gare, quella al colpo e quella di feeder e chi ha vinto?

La mattina della gara abbiamo avuto un pò di disguidi, con i sorteggi, avevamo invertito qualche nome, quindi un po’ di panico , ma con l’aiuto del giudice federale il Sign. Poli Stefano e’ rientrato tutto, meno male!!! La gara mi e’ piaciuta tantissimo per un aspetto particolare e penso unico, tu vivi nel mondo della pesca Natascia, conosci gli agonisti, quando suona la sirena di inizio gara, diventano macchine da guerra. Ma sabato no, si sono preparati con non chalance, hanno rispettato lo spirito della manifestazione, la solidarietà, e loro sono stati presenti consci di quello che stavano facendo. Grandi!!! Allora la gara al colpo e’ stata vinta da Stefano Ventisette della Nuova lenza Montecanitese ( Colmic ) con 24020 punti ed ottiene l’assoluto di giornata, secondo Pierluigi Capecchi dell’ A.P.D. Lenza Aglianese ( Colmic) con 17720 ed infine terzo e’ Simone Bolognini sempre dell’A.P.D. Aglianese( Colmic) con 12860. La gara aveva 4 settori da 10 atleti. Mentre nel feeder fishing, ottiene l’ assoluto Paolo Pistolesi della Lomcer con 28960 punti, secondo Ciampalini Gabriele dell’ A.S.D. P.F.P. con 25860 ed infine il terzo assoluto e’ stato Stefano Fabbri, della Lomcer con 21880. Qui avevamo 3 settori da 9 atleti.

Qual’ è stato il momento piu’ toccante di tutta la giornata?

C’e’ stato un momento particolare della giornata e molto emozionante che racchiude tutta l’essenza dello spirito del pescatore, erano le 8 circa del mattino, ed io ero a colloquio con il grande Enrico Bonzio, quando da dietro un gruppo di pescatori si sente una voce che lo chiama, con un marcato accento romagnolo, era il sig. Natale Battilega , si sono ritrovati dopo 42 anni, gareggiavano insieme negli anni ‘70. Ti confesso che mi sono commosso anche io, quando ho visto questi due signori della pesca abbracciarsi con le lacrime agli occhi. Bellissimo, quel momento e’ valso tutti i sacrifici fatti, aldilà di qualsiasi retorica!!

Chi vuoi ringraziare per la perfetta riuscita di questa manifestazione?

Sicuramente la F.I.P.S.A.S. nella persona del presidente Maurizio Natucci , che ci e’ sempre stato vicino, con diverse telefonate, e si e’ sempre assicurato che tutto procedesse per il meglio, splendida persona; poi i gestori del lago Borghese , il Sign. Guidi, simpaticissimo toscanaccio ma dal cuore tenerissimo,( lui sa ) con i suoi nipoti , la Cristina e Gabriele. Poi un ringraziamento ai big, che hanno risposto presente nonostante qualche impegno impellente del giorno dopo, grazie a Mario Molinari, sempre presente; Enrico Bonzio, a cui voglio un mondo di bene; Massimo Ardenti, romano come me ma simpaticissimo; Francesco Casini, nonostante un impegno particolare, ha partecipato con entusiasmo; Maurizio Fedeli, ragazzo schivo e di poche parole, ma generosissimo d’animo, un grande e poi anche Drupi, bravissimo cantante ed altrettanto bravo pescatore e Massimiliano De Pascalis, ragazzo simpaticissimo ed umile. Poi inaspettata ma graditissima, la visita di Jacopo Falsini e sembrava di essere ad una finale mondiale!! Ma non possiamo scordare loro i piu importanti, tutti gli agonisti iscritti alla manifestazione, ed erano tanti. Abbiamo ricavato circa 4.000 € tra donazioni e lotteria, che serviranno per aprire due centri di fisioterapia per disabili nella provincia di Padova, questo poi e’ lo scopo principe di queste manifestazioni. Ci tenevo a sottolinearlo.

Ed ora, organizzerete altre iniziative benefiche come questa?

Assolutamente si, la prossima si terrà in Sardegna, il periodo dovrebbe essere tra fine agosto ed inizi di settembre. Vi aspettiamo in tanti e so, perchè conosco quelle terre, che il popolo sardo rispondera’ alla grande.

Complimenti Fabrizio, a te ed a tutti i tuoi collaboratori. W LO SPORT!!

Voglio ringraziare Luciano Mereu, vice Presidente ed infaticabile organizzatore, un vulcano di idee; Rocco Scarcella, altro socio; Carmelo Melini, cresciuto con noi; Alessio Gariano, Ciccio Famà ,Piergiorgio Forcella, Agostino Murgia Capello, Sebastiano Sedda ed infine un uomo con cui vale la pena essere amici, Raffaele Guria. Ognuno di loro ha svolto e svolgerà il suo compito nell’associazione con dedizione e con il cuore. Grazie a tutti

 

 

13090368_1066076833453649_1470224916_n

 

13140527_1066076413453691_2012387190_n

13141129_1066076550120344_1319544190_n

13152696_1066076583453674_122616587_n

13153237_1066077100120289_801476859_n

13153278_1066076696786996_2104824600_n

13162078_1066076903453642_154604147_n

13162096_1066077010120298_1968003155_n

Art del ns Vice Presidente Luciano Mereu

                                                   

                                    3° Trofeo della nostra Associazione a cura di Luciano Mereu

Ancora una volta vince la solidarietà presso le sponde del lago Borghese
a Monsummano Terme, dove si è svolto il 3 Trofeo Noi Amici Della Pesca
Per La Sclerosi Multipla dedicata al grande campione Carlo Chines con il
patrocinio della F.I.P.S.A.S, e nel nome del suo Presidente , Maurizio
Natucci, ed in collaborazione con la nuova società LOMCER
MONTECATINESE capitanata da Andrea Vitelli. L’evento è stato
sponsorizzato da grandi marchi aziendali del settore della pesca del
calibro: COLMIC ITALIA SPA,PRESTON INNOVATIONS,ITALICA
FISHING,TRABUCCO,PAN &COMPANY,TUBERTINI HIGH QUALITY,sempre
attente e pronte a porgere una mano quando si parla di solidarietà. Due
parole vanno spese per il lago Borghese un bellissimo impianto che sotto
la guida della FIPSAS PISTOIA va sempre migliorando con una grossa
varietà di pesci anche di grossa taglia,ottimo anche il servizio di
ristorazione a prezzi modici il che non guasta. Per fortuna il tempo è stato
clemente ed ha permesso lo svolgimento della gara con una grossa
affluenza di pescatori venuti da ogni parte d’Italia. La manifestazione ha
visto impegnati i concorrenti in due gare differenti una al feeder ed una al
colpo,nelle quali i concorrenti si sono sfidati in un clima di solidarietà ed
amicizia. Nella gara al colpo vediamo vincitore Daniele
Mantellassi,mentre per il feeder vediamo primeggiare su tutti Paolo
Pistolesi un nome a noi già noto per aver vinto la scorsa edizione. Dopo la
premiazione vi è stato un momento di commemorazione con la consegna
di una targa, alla famiglia di Carlo Chines, che così recita : “A Carlo uomo
e pescatore esemplare che con la sua passione per la pesca ha saputo
trasmettere alle nuove generazioni ,i valori per lo sport,dell’altruismo e
della solidarietà umana. ” E chi….!!meglio del grande campione Enrico
Bonzio, amico fraterno, poteva consegnare la targa alla dolcissima moglie
di Carlo ,visto tutti gli anni passati insieme sulle sponde dei vari laghi e
fiumi di tutto il mondo? Un grande plauso va fatto alla Associazione Onlus
“Noi Amici Della Pesca Per La Sclerosi Multipla ” ai quali va il merito di
essere riusciti ancora una volta ad unire un bellissimo sport come la
pesca, alla solidarietà. Da Monsummano Terme è tutto, alla prossima.
  Il Vice Presidente  Luciano Mereu

3° Trofeo solidarietà, 2° Memorial Carlo Chines

                              3° Trofeo di solidarietà. Lago Borghese

Correva il giorno 27 di aprile dell’anno 2017, sono a Monselice, comune di
Padova, dove abito, e con ansia aspetto l’arrivo di Luciano Mereu e Rocco Scarcella,
soci fondatori dell’Associazione. Il loro arrivo è previsto per le ore 20, e sono
puntuali. Per me è sempre emozionante incontrarli, perché, purtroppo, non viviamo
vicinissimi, e questi sono dei momenti bellissimi che rimangono dentro a vita. La
nostra reunion è dovuta, perché il giorno dopo dobbiamo trasferirci a Monsummano
Terme –PT- dove avrà luogo il 3° Trofeo di solidarietà ,” Noi amici della pesca per la
sclerosi multipla “ presso il lago Borghese.

     E da Monsummano lo scorso anno partì
tutto, facemmo il 1° Trofeo dell’Associazione, e qui torniamo sempre molto
volentieri,per affezione e per i tanti amici che ci onorano della loro presenza. La
novità di questo anno, è, che non siamo noi ad organizzare il Trofeo , ma la società
A.S.D. Lomcer Montecatinese, nella persona di Andrea Vitelli, grande amico e
persona molto sensibile al sociale.Noi abbiamo dato solo il nostro patrocinio insieme
alla F.i.p.s.a.s., e supporto logistico. Il resto organizzativo lo ha fatto tutto Andrea
Vitelli. Apro solo una parentesi per omaggiare la serata di venerdi vigilia del trofeo,
Ci fermiamo a cena nel ristorante inerente al lago, gestito dal sig. Guidi, persona
splendida conosciutissima nel territorio delle terme, con i ragazzi della società Lenza
Paradiso di Mantova ( sempre presenti ai ns eventi ) e con la piacevolissima sorpresa
arrivata dall’altra parte del tirreno, e precisamente da Nuoro, nella splendida
Sardegna, di Alessandra Mureddu e Paolo Loi, elementi portanti della nostra
Associazione, sorpresa riuscita alla grande, nessuno sapeva nulla del loro arrivo, e
avanti con le emozioni. Per farla breve, a tavola, con delle belle fiorentine di
chianina, delle belle buone bottiglie di Brunello di Montalcino portate da Andrea, e
ancora del cannonau arrivato fresco fresco dalla Sardegna, e lascio il resto, alla vs
immaginazione. Comunque siamo andati al letto verso le 01,30 della notte. La
mattina sveglia alle 06,00 , elettrizzati dalla giornata che ci aspetta, ci prepariamo,
usciamo dal B&B dove alloggiamo, ricca colazione, e siamo al lago.  Ci si saluta con i
tanti amici pescatori accorsi numerosi per il trofeo, scambio di abbracci e pacche
sulle spalle, ed inizia il sorteggio, prima il Feeder e poi il Colpo.  Stiamo aspettando
anche il nostro collaboratore da Roma, Roberto Guidi che arriva puntuale prima di
inizio gara, con l’amico Daniele Micci, e il nostro pensiero, non può che andare agli
altri ns collaboratori che quest’anno non hanno potuto partecipare per varie
vicissitudini, il Grande Sebastiano Sedda ( il toscano) Agostino Murgia Capello,
Piergiorgio Forcella ed infine Ciccio Famà, ma che con il cuore erano con noi, e che il
direttivo ringrazia con affetto e amore fraterno. Ok suona la tromba, pronti via, le
catture sono un po’ blande all’inizio, colpa della perturbazione dei giorni precedenti
che ha colpito la Toscana, ma mano mano che si andava avanti, cominciavano ad
arrivare anche delle belle catture, addirittura un bel gatto di circa 7 kg. Fine gara ,
Luciano Mereu, Rocco Scarcella, Alessandra Mureddu, Paolo Loi, Roberto Guidi e
Andrea Vitelli, fanno le premiazioni ai vari vincitori e piazzati, ma scusate se non
menziono alcun nome, l’emozione è tanta, al campo gara è arrivata la famiglia del
compianto e grande Carlo Chines, al quale abbiamo intitolato il Memorial, e dalla
F.i.p.s.a.s. , abbiamo ricevuto una mezza promessa,che, dal prossimo anno, questo
Trofeo con Memorial, sarà messo in calendario gare della Federazione, e,
anticipatamente, ringraziamo il Presidente Acque Interne, Maurizio Natucci, che non
ci fa mai mancare il suo supporto.  Ritornando alle Premiazioni , è con orgoglio
immenso che ricevo dalle mani di Arianna Chines e dalla dolcissima mamma, una
foto di Carlo con una nota scritta dietro, per me. Gli occhi mi si sono riempiti di
lacrime, avere una foto del grande capitano e CT, mi riempie di orgoglio e mi fa
gonfiare il petto. Mi ci vogliono 2 0 3 minuti per riprendermi e dire 2 parole alla
platea, che è li, e in silenzio religioso, mi ascolta. Abbiamo fatto preparare una targa
da consegnare alla famiglia Chines, e chi è la persona più preposta e adatta per
porgere questo ricordo?   Soltanto lui, altro grande uomo, che è stato al fianco di
Carlo Chines per 28 anni, vivendo in simbiosi, dentro e fuori i campi gara, Enrico
Bonzio. Emozionante cerimonia, e ripeto , non me ne vogliano i partecipanti ed
organizzatori, o gli ammalati come me di Sclerosi Multipla, ma oggi, 29 Aprile 2017,
per me è, e rimarrà, la giornata del Memorial “ Carlo Chines “
L’occasione ci è gradita per Ringraziare la Lomcer Montecatinese e Andre Vitelli, per
l’organizzazione e l’accoglienza, la F.i.p.s.a.s. di Pistoia, tutte le società partecipanti
ed infine i ns sponsor tecnici: L’Azienda Italica spa , Colmic Italia spa, Preston
Innovation, Trabucco, Tubertini Italia ed infine la Pan&Company del ns amico
Roberto Agnelli. Ancora emozionato, vi saluto così: arrivederci al prossimo anno
Da Monsummano Terme il corrispondente         Fabrizio Fracassi

 

 

2° Trofeo “Noia amici……… 1° Memorial Carlo Chines

                             

  2° Trofeo Noi amici della pesca per la sclerosi multipla                                                                                                                                  ” 1° Memorial Carlo Chines”

       Reportage dalla Sardegna by Fabrizio Fracassi

Torno sempre volentieri nella terra sarda, che amo in particolar modo, ma questa volta è una volta particolare, tutto il direttivo e tutti i soci/collaboratori più stretti, dell’Associazione onlus Noi amici della pesca per la sclerosi multipla, eravamo presenti per questo 2° Trofeo intitolato anche al compianto e grande capitano della nazionale Carlo Chines, che emozione al solo ricordo di quest’uomo che ha dato tantissimo lustro e portato in alto nel mondo le varie nazionali di pesca di cui e’ stato orgoglioso e fiero condottiero. Dicevamo di tutto lo staff dell’Associazione, e vado ad elencare i nomi di persone di spessore e di un immenso cuore, perché ricordo che siamo tutti volontari: Luciano Mereu, socio/fondatore ( Presidente ) lui giocava in casa in quanto sardo ed organizzatore, Alessandra Mureddu, anch’essa sarda, nuova new entry e donna energica, grande capacità organizzativa e comunicativa, Rocco Scarcella, da Bergamo e socio/fondatore, ed ottimo pescatore, Raffaele Guria, sardo, socio/sostenitore, Agostino Murgia Capello, sardo, socio/sostenitore, Sebastiano Sedda, sardo, socio/sostenitore, Roberto Guidi, da Roma, socio/sostenitore ed infine la ns forza vitale insieme a Sebastiano, Francesco Ciccio Famà, da Palmi (RC) anch’esso socio/sostenitore, mancava solo Piergiorgio Forcella da Vasto (PE) , non ha potuto presenziare per motivi di lavoro, ed io, Fabrizio Fracassi socio/fondatore da Padova. Il Trofeo si è svolto sulle sponde del lago Omodeo (NU) , campo gara F.I.P.S.A.S. , nella sua splendida cornice, hanno partecipato circa un centinaio di agonisti e non, provenienti da tutta la Sardegna, un grande successo, non avevamo nessun dubbio, il popolo sardo e’ popolo di cuore e di pancia, alla solidarietà ed al sociale, risponde sempre alla grande, e anche questa volta, non si sono smentiti. Presenza massiccia, che ci ha avvolto in tutto il suo calore, in tutto il suo affetto, qualcosa che e’ andata oltre la semplice gratificazione. Dobbiamo solo un immenso grazie a questa gente, e lo faremo tornando il prossimo anno. Partimmo da Monsummano Terme (PT) siamo arrivati ad Ottana(NU) per questo 2° Trofeo, e continueremo il nostro giro per le regioni italiane, porteremo il nostro Trofeo ovunque ci siano specchi d’acqua e pescatori che abbiano voglia di darci una mano per raccogliere fondi per la ricerca sulla sclerosi multipla e far conoscere e fare prevenzione su questa , che stà diventando una pandemia mondiale. Questo e’ l’obbiettivo primario della nostra Associazione, e volontà ferma del direttivo. La gara è stata intonsa di sano agonismo, qui in Sardegna è sentitissima la rivalità sportiva, ma sempre nel rispetto delle regole, abbiamo fatto anche un settore dove 10 bambini dagli 8 ai 13 anni hanno dato vita alla loro gara, che spettacolo questi piccoli pescatori in erba. L’unica nota negativa, ma nn più di tanto, il vento, ma sappiamo che qui è quasi una costante continua. Ancora più eclatante, quello che hanno messo in piedi nel dopo gara, innanzitutto allegria, si palpava e si respirava a pieni polmoni, un pranzo da quasi 10 e lode, musica , danze locali, Karaoke organizzato da Mario Casu, al quale vanno tutti i nostri ringraziamenti, e tra un canto e una danza, si procedeva con le premiazioni, messe a disposizione e donate dal negozio “Dimensione Pesca Nuoro “ e che premi, il top, ed alla estrazione dei premi della lotteria. Che popolo straordinario, ci ha fatto compagnia fino alle una di notte, tra chiacchiere, racconti, ricordi, un po’ di birra che non guasta mai e tantissime risate. Una sola parola GRAZIE SARDEGNA.  

Alla fine stanchi ma felicissimi, ringraziamo tutti gli sponsor tecnici, COLMIC, ITALICA, PRESTON, TUBERTINI, le società A.P.S.D. Oltremare Nuoro e A.P.S.D. Calagonone , per la loro gentilissima collaborazione amministrativa e logistica, il Presidente Regionale F.I.P.S.A.S. Roberto Demontis, per la sua gentile presenza, il giudice nazionale Giovanni Gabizzosu, al quale và tutta la ns stima e affetto,il Presidente F.I.P.S.A.S. della sez di Nuoro Domenico Milillo, per la direzione gara. Un ringraziamento personale va a Paolo Loi e Alessandra Mureddu, per la loro gentilissima accoglienza nella propria casa che ci ha accolti divinamente e con una cena degna dei migliori reali.

La classifica finale, è stata concepita solo con gli assoluti e senza vincitori di settore:

1° Classificato Assoluto- D’Angelo Raffaele con 6350 gr ed 1 penalità ( ADS Fishing Club Sassari- Muros – Trabucco Team ) Premiato con il trofeo FIPSAS intitolato a Carlo Chines, messo a disposizione dalla F.I.P.S.A.S.nazionale e dal Presidente Acque Interne Maurizio Natucci

2°Classificato Assoluto- Mainardi Giulio con 5510 gr ed 1 penalità ( APSD Acquarius Orotelli – Trabucco Team)

3°Classificato Assoluto – Lai Stefano con 3040 gr ed 1 penalità ( APSD Alessandro Lai- Colmic Team)

4°Classificato Assoluto- Muroni Pierpaolo con 2900 gr ed 1 penalità ( ASD Fishing Club Sassari-Muros- Trabucco Team)

I bambini sono stati tutti premiati con medaglie e accessori da pesca, non abbiamo ritenuto opportuno stilare loro una classifica.

Qui si conclude il mio racconto, e nn vi nascondo che mentre stò scrivendo,i miei occhi si sono inumiditi di lacrime, al ricordo di questa avventura, al ricordo che mi e ci ha riempiti di gioia ed orgoglio, al pensiero che c’è ancora del buono nella gente e che ci appoggia nei ns progetti, presenti e futuri, sulla ricerca, sulla prevenzione che il Prof. Massimiliano Calabrese ed il Dott. Marco Pitteri, portano avanti nei laboratori di ricerca dell’Università di Verona. Grazie di cuore a tutti

Reportage by Fabrizio Fracassi